Promettimi che ci sarai Prova Fronte 1.png

PROMETTIMI CHE CI SARAI

Non è un prologo. Non è un epilogo. E' molto di più.

 

Promesse: così facili da fare, così difficili da mantenere. 
Lo sapevano benissimo Riccardo ed Alessio che avevano basato la loro relazione proprio sulle promesse. 
La prima, quella di un amore eterno. La più ovvia, la più importante.
Si erano poi promessi di girare il mondo. Si erano promessi lo scambio degli anelli, una convivenza sotto lo stesso tetto. Trascorrere la loro vecchiaia in Austria. 
Tutte promesse infrante.
Tutte promesse sbriciolate in una calda sera di fine agosto quando, pieni di rabbia e a denti stretti, si erano detti addio. 
Ma una promessa l’hanno mantenuta: incontrarsi, dopo 10 anni a Salisburgo, la meta del loro primo viaggio assieme e palcoscenico del loro primo TI AMO. Un ritrovo tra amici, un bicchiere di un caldo vin brûlé e il racconto del vissuto di quel lasso di tempo trascorso da estranei. Alessio è convinto che Riccardo abbia ricominciato la sua vita a Londra, lontano dagli amici di sempre e dalla famiglia tanto, troppo, amata. Ma il destino di Riccardo purtroppo, o per fortuna, lo riporta subito nel suo piccolo paese di provincia, in quella prigione troppo piccola per i suoi sogni, per accudire la madre colpita da un grave infarto cardiaco. 
Bloccato, con le spalle al muro, senza un lavoro e senza più sogni, Riccardo dovrà scavare in fondo a se stesso e, coperto da vari strati di polvere, riportare alla luce un vecchio progetto.

Promettimi che ci sarai quando dovrò incidermi la pelle per provare dolore e per sentirmi vivo.

Quando avrò bisogno di farmi del male per stare bene.

I MIEI LIBRI

To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom